Affettatrice con bilancia incorporata, con pesa: miniguida all’acquisto

Come scegliere l’affettatrice?
Quando ci si approccia all’acquisto di questo prodotto è importante valutare attentamente le sue caratteristiche per riuscire ad individuare limiti e punti di forza delle varie macchine proposte. Per questo motivo, se state pensando di acquistare un’affettatrice, potrebbe tornarvi molto utile trarre qualche informazione interessante dal sito miglioreaffettatrice.it.
Le valutazioni da fare sono molteplici e riguardano il motore, la tipologia di affettatrice (a volano o elettrica), la lama, lo spessore del taglio, la struttura, i materiali e la semplicità di utilizzo. Ovviamente, prima di iniziare a valutare ogni singola parte della macchina, sarà necessario chiarire gli scopi di utilizzo e le vostre esigenze, così da poter dare un senso al vostro acquisto.
Infatti, diversamente da quanto si potrebbe pensare, l’affettatrice viene largamente utilizzata anche da privati e si dichiara molto utile per affettare carne, verdura, formaggio o pane. Grazie all’ausilio di questa strumentazione si potranno ottenere dei risultati sicuramente più precisi rispetto a quelli che si riuscirebbe a conseguire con il solo utilizzo di un semplice coltello.

Quale affettatrice scegliere?
In linea di massima si potrebbero distinguere due diverse tipologie di affettatrice: quella manuale o a volano e quella elettrica.
Nel primo caso il vantaggio è quello di non dover consumare corrente, tuttavia a causa del loro peso particolarmente considerevole, non permettono di essere facilmente trasportabili. Le affettatrici manuali sono dotate di una manopola chiamata volano che permette di azionare manualmente il taglio. Questo tipo di macchine è largamente consigliato a coloro che hanno una buona esperienza e siano quindi in grado di calibrare la forza in maniera corretta.
Le affettatrici elettriche sono sicuramente le più gettonate essendo le più pratiche anche per l’utilizzo domestico. Sono dotate di un motore che sfrutta la corrente elettrica per la sua attività, hanno il vantaggio di essere facilmente trasportabili (anche se il loro peso non è esattamente leggerissimo). L’utilizzo di questo strumento non richiede esperienza pregressa o particolari abilità di utilizzo. Molti di questi modelli sono dotati di un dispositivo di sicurezza che consente alla lama di bloccarsi immediatamente in caso di incidente.
Tra le varie affettatrici presenti sul mercato, troviamo quelle con bilancia incorporata che si rivelano particolarmente utili soprattutto nei casi in cui ci sia necessità immediata di determinazione del peso del prodotto, quindi è consigliabile soprattutto per necessità professionali.

Altre caratteristiche da valutare
Se la preferenza ricade su un’affettatrice elettrica è necessario valutare attentamente la potenza del motore che permetterà di comprendere quale tipologia di prodotti affettare.
La potenza del motore non incide solo sul tipo di affettatura, ma anche sugli eventuali problemi di surriscaldamento: più il motore è potente meno faticoso sarà l’attività di taglio. A tal proposito, un’affettatrice ad uso domestico può essere utilizzata per un massimo di venti minuti, al termine dei quali è consigliato spegnere la macchina e lasciarla raffreddare completamente.
Sarà poi indispensabile valutare la lama, capendone il diametro, lo spessore del taglio fattibile e la fattura della lama stessa.
Infine, un occhio di riguardo va conservato per la struttura dell’affettatrice, prevedendo una valutazione attenta dei materiali utilizzati per la realizzazione della macchina, l’ingombro della stessa e la praticità di utilizzo.

Affettatrice con bilancia incorporata
In commercio esistono molte affettatrici dotate di una bilancia incorporata che, soprattutto per uso commerciale e professionale, può dichiararsi molto utile.
La struttura dell’affettatrice è simile, in tutto e per tutto, ad una macchina tradizionale. Diversamente dalla altre, però è dotata di un pratico schermino che visualizza il peso della merce affettata. Solitamente, questo tipo di prodotto è consigliabile soprattutto per uso professionale, in quanto velocizza le attività di taglio e successivo peso.
Grazie al suo utilizzo può essere evitato il tradizionale uso della bilancia ed evitare così dispendiosi costi di manutenzione e di acquisto della macchina pesatrice. Inoltre, qualora le fette debbano avere una determinata grammatura, questa tipologia di affettatrice consente al suo utilizzatore di avere un riscontro immediato del suo taglio, consentendo, in caso di errore, di calibrare il taglio successivo, contenendo così il dispendio di materia prima.